Post

L’ultimo viaggio dell’ingegnere della Rete Mediterranea Luigi Francia

Immagine
  L’ultimo viaggio dell’ingegnere della Rete Mediterranea Luigi Francia L’ informatica ha rivoluzionato sicuramente il mondo, grazie a i motori di ricerca si accede velocemente a molti documenti digitalizzati , prima solo disponibili nelle biblioteche e negli archivi pubblici o privati, spesso non di facile accesso per diversi motivi: autorizzazioni, distanza, ecc... S e l ’ invenzione della “stampa” è un o de i traguardi più importanti dell’umanità, e i libri rimangono un patrimonio unico e inestimabile,  anche internet, grazie alla condivisione dei dati, alla rapidità e ai relativi costi si può ritenere un importante traguardo, molte persone possono accedere all e stesse informazioni e condivider ne di nuove . D urante l a ricerca di informazioni sulla prima ferrovia in Ossola,  ricerca  che ancora prosegue e che prima o poi condividerò sul sito del Museo, ricercando ne l libro “Storia di Cimamulera”,  autore don Tullio Bertamini importante ricercatore e studioso ro

Addio agli ultimi binari della Gozzano Alzo

Immagine
  Addio agli ultimi binari della ferrovia Gozzano - Alzo Nel mese di Novembre del 2020 sono iniziati lavori di bonifica dell’ex tracciato del raccordo ferroviario della Bemberg. Costruito in gran parte sul tracciato cittadino della vecchia ferrovia Gozzano - Alzo, non era più attivo dal 2009 e, infine, venne dismesso il 5 Dicembre 2011 a seguito dell’attivazione della variante di Gozzano della ferrovia Novara - Domodossola. I lavori di bonifica svolti sul sedime, ormai in stato di abbandono, di proprietà della Bemberg o quel che ne è ora, hanno visto la rimozione del binario sia delle traversine che dei binari risalenti alla prima metà del XX secolo. Termina così l’esistenza delle poche centinaia di metri dell’ex binario della ferrovia Gozzano - Alzo presenti sull’ex raccordo per il deposito carburanti dell’Esercito Italiano, poiché dopo la sua chiusura nel 1924, la parte della ferrovia venne utilizzata  per raccordare la tessitura Bemberg e il deposito carburanti. Lavori preparator

RELAZIONE DI MASSIMA PER IL RIPRISTINO DELLA LINEA TURISTICA INTERNAZIONALE CASTELLANZA VALMOREA CONFINE DI STATO

Immagine
Mario Gen. Pietrangeli  RELAZIONE DI MASSIMA PER IL RIPRISTINO DELLA LINEA TURISTICA INTERNAZIONALE CASTELLANZA VALMOREA CONFINE DI STATO (per MENDRISIO) (Legge n. 128 9 agosto 2017 in Allegato “A”)                                                                Stazione di Malnate, foto A. Marcarini                                               Edizione 2020 1. SINTESI STORICA DELLA LINEA La ferrovia della Valmorea era una linea ferroviaria internazionale gestita dalle Ferrovie Nord Milano che alla sua massima estensione collegava Castellanza, in provincia di Varese, a Mendrisio, nel Canton Ticino. Progressivamente depotenziata e dismessa entro il 1977, è stata parzialmente riattivata nei primi anni del Terzo millennio, limitatamente alla tratta Malnate Olona-Mendrisio, onde operarvi episodici servizi turistici con trazione a vapore. La tratta Stabio-Mendrisio è invece passata in gestione alle FFS, che l'hanno mantenuta in esercizio dapprima per soli servizi merci, poi dal 2014 (pr